La Certosa di San Lorenzo è detta di Padula per la sua vicinanza all´omonimo paese, essa si trova alle pendici dei monti della Maddalena, nel Vallo di Diano, in provincia di Salerno.
Essa è uno dei monasteri più grandi nel mondo e tra quelli di maggior interesse in Europa per importanza architettonica.

La fama della Certosa di San Lorenzo era legata alla grandiosità della costruzione (ben 51.500 metri quadrati).

La Certosa fu fondata nel 1306 da Tommaso S. Severino, che donò subito la sua costruzione all´ordine certosino. Le sue origini risalgono quindi al 300, nel corso dei secoli vi furono però ulteriori lavori, nel´500 la trasformazione del Chiostro grande e l´arricchimento dei sacri arredi; nel´700 la costruzione della passeggiata coperta e del grandioso scalone barocco. Essa conserva tuttavia la struttura tipica delle certose.

Ispirata nell´impianto compositivo alla graticola su cui fu martirizzato San Lorenzo, la Certosa è organizzata secondo lo schema canonico imposto da San Brunone.

Essa si articola nella domus inferior e nella domus alta zone rispettivamente riservate ai servizi e alla sussistenza e ai padri certosini. Nella parte alta alloggiavano i padri certosini che vi conducevano una vita intimamente religiosa ed ascetica; nella parte bassa stavano i conversi che avevano il compito di curare i rapporti con le comunità dei territori circostanti, di amministrare i beni dell´ordine.

La Chiesa - Coro dei Conversi
La Chiesa – Coro dei Conversi

La Certosa quindi era una grande azienda in cui i certosini organizzavano la produzione agricola e tutte le attività artigianali ad essa connesse, mentre i monaci di clausura producevano e commissionavano arte e cultura.

La visita alla Certosa è l´occasione per vivere ed immergersi per un paio d´ore nella vita che conducevano i frati benedettini e ammirare sia gli ambienti di culto e di contemplazione quali il chiostro, la libreria con il suo meraviglioso pavimento in ceramica di Vietri, la chiesa con gli altari in scagliola dalle raffinate decorazioni policrome con inserti in madreperla, le celle dei monaci, per rendersi conto di qual era la loro vita di studio e meditazione, il frutteto di clausura; ma anche la grande cucina, le cantine con le enormi botti di vino, le lavanderie.

Inoltre, all´interno della stessa vi è un cimitero antico con una cappella in cui si trova la tomba cinquecentesca del fondatore della Certosa, Tommaso il Sanseverino.

Posizione

Recensioni Google

4,5
4.648 recensioni
  • Saverio Mori
    Saverio Mori
    un mese fa

    Erano molti anni che desideravo visitarla e finalmente e' stato possibile. Il luogo e' enorme, ma ben restaurato (i lavori continuano tuttora) e tenuto vivo anche da mostre e installazioni permanenti. Molto suggestiva quella dedicata all'acqua (non ricordo il nome dell'artista). La visita comprende ambienti con installazioni multimediali mentre la visita alla parte storica permette di vedere la maggior parte degli ambienti centrali. Particolare la cucina, molto ben conservata, completa e addirittura affrescata. E mi ha stupito molto il gran numero di chiostri e cortiletti, tutti più o meno curati. Mi ha colpito poi anche la bellezza degli interni e degli intarsi, sia lignei che marmorei. Sono poi rimasto esterefatto quanto sono entrato nel chiostro centrale: immenso, e con una particolare quiete e atmosfera. Particolari anche le celle dei monaci (solo una visitabile al momento), pure enormi e molto articolato. Peccato che il secondo piano, inclusa la biblioteca, non sia visitabile, come pure la chiesa di San Lorenzo, visibile solo dalla soglia (non si poteva entrare). L'impressione e' che forse sarebbe utile qualche persona alla vigilanza e assistenza. Inoltre anche il bookshop potrebbe allargare il repertorio di libri, e in generale di prodotti, offerti. Nel complesso un luogo assolutamente da visitare, e anche da tornarci.

  • sergio SOARES
    sergio SOARES
    un mese fa

    Da visitare. Il percorso guidato e le illustrazioni o spiegazioni disposte in ogni ambiente sono organizzate abbastanza bene. Peccato la mancanza di persone che facciano da guida. La certosa è imponente e molto articolata. Belli i chiostri. Affascinanti le celle dei monaci. Stupefacente il chiostro principale che è il più grande chiostro del mondo. Peccato che ľesterno ed il parco che la circonda siano lasciati molto a se stessi

  • Elisabetta Alderighi

    Una full immersion nella storia ed in un luogo che ispira pace. Il percorso museale è ben allestito e molto utile l'audioguida che viene fornita gratuitamente con il biglietto di ingresso. Notevoli alcune opere di ingegneria all'interno, su tutte la scala ad elica autoportante che conduce alla libreria. Peccato per alcune zone interdette alla visita. Nel complesso merita sicuramente una visita. Evitate il lunedi, tutti i musei di Padula sono chiusi e non si può fare la visita congiunta che è invece a mio avviso interessante.

  • Roberta Carriero
    Roberta Carriero
    un mese fa

    6 Settembre 2021 AVVISO NEO-VISITATORI Per entrare è richiesto GREEN-PASS OBBLIGATORIO PER TUTTI Se non avete il vaccino, MUNITEVI DI TAMPONI 🧫🧫 Il complesso della certosa è SPETTACOLARE 🤩🤩 La certosa meriterebbe 5 stelle ⭐⭐⭐⭐⭐ Peccato però che NON CI HANNO FATTI ENTRARE perché non tutta la mia famiglia aveva il GREEN-PASS, o meglio MINORENNI non avevano il Green-pass 😒😒 Ci hanno detto che non potevamo entrare e dato la mancanza della CERTIFICAZIONE VERDE, ci hanno anche detto di andare a fare un tampone a una delle farmacie 🧫🧫 Ci hanno permesso di visitare SOLAMENTE I GIARDINI ESTERNI!! 🏞🏞 Insomma avrei gradito almeno per i minorenni, visto che il VACCINO NON È OBBLIGATORIO, non chiedere GREEN-PASS 👧👧🧑🧑

  • Stefania Piras
    Stefania Piras
    3 settimane fa

    Un assoluta meraviglia. Non fate il nostro errore di andarci troppo tardi.... è molto grande e da gustare piano. Alcune zone non sono visitabili. Tutto il piano superiore ed il giardino interno... quest'ultimo per lavori.

Aggiungi Recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizio
Qualità/Prezzo
Posizione
Pulizia

Ora È Chiuso

Orari Di Apertura

  • Lunedì 09:00 - 19:00
  • MartedìChiuso
  • Mercoledì 09:00 - 19:00
  • Giovedì 09:00 - 19:00
  • Venerdì 09:00 - 19:00
  • Sabato 09:00 - 19:00
  • Domenica 09:00 - 19:00

Iscriviti su Agropoli Web Compila il Form qui sotto, verrai ricontattato il prima possibile

Iscriviti su Agropoli Web Compila il Form qui sotto, verrai ricontattato il prima possibile

Grazie!

La richiesta è stata inserita correttamente, ti risponderemo il più presto possibile!

Seguici sui nostri social!