Castello dell’Abate e Centro Storico Castellabate

Via Castello, 1A, 84048 Castellabate SA, Italia

Castellabate, comune diventato famoso anche grazie al film di grande successo “Benvenuti al Sud”, interpretato tra gli altri da Claudio Bisio, Alessandro Siani e Angela Finocchiaro, prende il nome, appunto, dal suo castello “il Castello dell’Abate” o Castrum Abbatis. L’imponente edificio fu fatto edificare da san Costabile Gentilcore che, nel 1123, è divenuto patrono della famosa cittadina e celebrato tutti gli anni il 17 febbraio.

Una fortezza eretta a difesa del territorio e della popolazione dagli attacchi dei Saraceni, all’interno della quale scorreva la vita del borgo.

La struttura è visitabile tutto l’anno.

Oltre al castello abbiamo il borgo storico, divenuto, nel tempo, un’ambita location per eventi e manifestazioni artistiche e culturali, che si dipana intorno alle sue mura. La fortezza è costituita di mura perimetrali con quattro torri angolari. All’interno, un dedalo di vie, vicoli in pietra viva e passaggi strettissimi al di sotto delle case; sotterranei che, secondo alcune leggende, erano stati realizzati per consentire, in caso di invasione, la fuga della popolazione verso le spiagge della frazione marinara di Santa Maria.

Non lontano dal Castello, in Via Duomo, sorge la Basilica di Santa Maria de Giulia, una chiesa del XII secolo costruita in stile romanico, vi conservate numerose opere di pregio, quali un dipinto che raffigura San Michele Arcangelo vittorioso su Satana e un Trittico di Pavanino da Palermo, con una Madonna in trono con Bambino e Santi.

Non mancano numerosi edifici e palazzi nobiliari e altri luoghi di culto come la Cappella del Rosario, una piccola chiesa della seconda metà del ‘500, realizzata sul sagrato della Basilica Santa Maria de Giulia.

Infine, imperdibile è l’eccezionale panorama che si può ammirare dal Belvedere San Costabile; qui, Gioacchino Murat, cognato di Napoleone e re di Napoli, affacciandovisi pronunciò la celebre frase “qui non si muore”, riferendosi all’aria pura e al panorama che riempie di bellezza gli occhi di ogni visitatore.

 

Posizione

Recensioni Google

4,5
1.412 recensioni
  • Vincenzo De Falco
    Vincenzo De Falco
    3 settimane fa

    Esperienza accettabile, anche per il prezzo imposto, pari ad un euro... Lo consiglio per la mostra di presepi e ricostruzioni paesaggistiche e storiche del paese... Da curare meglio il bagno, dato che è molto sfruttato dai visitatori. Torri esterne non tenute alla grande e panorama irrisorio. Per un giretto, consigliato.

  • Coerenza & Mentalità
    Coerenza & Mentalità
    una settimana fa

    Un luogo che ha tutto un suo fascino…. E credo che andrebbe curato ancora di più , il comune e i proprietari devono provvedere a mettere in sicurezza altrimenti li si rischia che crolli tutto , dai suuuu che ora c è il bonus ! La strada per arrivare andrebbe curata di più , tagliare l erbaccia a bordo strada , sembra strano ma è un biglietto da visita quello !

  • Cristina Laperuta
    Cristina Laperuta
    2 settimane fa

    Sicuramente vale la pena entrarci ed ascoltare il professore così prodigo di informazioni interessanti ed aneddoti storici del posto: la nascita del borgo, la cura dei luoghi grazie ai monaci benedettini, la scoperta dei vasi ove venivano riposti anche i fanciulli morti durante le traversate, il bombardamento di uno dei nostri sottomarini a fine della seconda guerra mondiale, scambiati per nemici. Tutto ti riempie qualsiasi senso: la vista, l'olfatto, il tatto, ma soprattutto il cuore perché solo un uomo che ha così a cuore il posto in cui ha vissuto è capace di condividerlo e rendere tutti partecipi in mezz'ora! E poi ci trovi artisti rintanati in anfratti del castello intenti ad un quadro da ultimare che ti spronano all'acquisto del loro libro magari con una dedica personalizzata. Andateci e passeggiate per i bastioni inebriandovi della vista

  • Franco Facciani
    Franco Facciani
    9 mesi fa

    Il Castrum Abbatis, Castello dell'Abate, sorge su un colle a circa 300 metri di altitudine, sulla costiera cilentana. Da il nome al borgo medievale, Castellabate, ricco di vicoli, vicoletti, viuzze appartenente al circuito dei Borghi più belli d'Italia, ricordato anche per il film "Benvenuti al Sud". Nelle vicinanze il belvedere dal quale si possono ammirare paesaggi da cartolina.

  • Massimo Ciolfi
    Massimo Ciolfi
    11 mesi fa

    È splendido. Su di un cocuzzolo. Ci sono tante iniziative. Il mare è vicinissimo e la sera si dorme abbastanza freschi. Si mangia bene e si dorme meglio.

Aggiungi Recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizio
Qualità/Prezzo
Posizione
Pulizia

Ora È Chiuso

Orari Di Apertura

  • Lunedì 09:00 - 12:30
  • Martedì 09:00 - 12:30
  • Mercoledì 09:00 - 12:30
  • Giovedì 09:00 - 12:30
  • Venerdì 09:00 - 12:30
  • Sabato 09:00 - 12:30
  • Domenica 09:00 - 12:30

Iscriviti su Agropoli Web Compila il Form qui sotto, verrai ricontattato il prima possibile

Iscriviti su Agropoli Web Compila il Form qui sotto, verrai ricontattato il prima possibile

Grazie!

La richiesta è stata inserita correttamente, ti risponderemo il più presto possibile!

Seguici sui nostri social!

GDPR Cookie Consent with Real Cookie Banner